RSS

Archivio mensile:settembre 2016

“Ragazzi di Carta” di Marco Mazzanti

web-copertina-1

Finalmente torna ad incantarci Marco Mazzanti con un suo nuovo libro, “Ragazzi di carta” edito dalla neonata “Le Mezzelane Casa Editrice“.

Con i suoi precedenti lavori, Marco ci ha abituati ad un mondo sospeso a metà strada tra la realtà e la fantasia, ricco di personaggi insoliti e situazioni magiche. La sua scrittura è sempre stata contrassegnata da uno stile fantasy che si differenzia da quello comune.

C’è da dire però che con questo lavoro, Marco annuncia un nuovo corso: si tratta infatti di un volume dal ritmo delicato dei racconti che si alternano alle poesie. E ciò che viene raccontato ed espresso in queste pagine sono emozioni di tutti, esperienze comuni esposte attraverso la lente dell’animo e dell’occhio sensibile.

Il formato del libro, l’immediatezza dei racconti e delle poesie suggerisce una lettura veloce, ma è un libro avvolgente da leggere dovunque, per strada, al mare o al luna park; da leggere lentamente per entrare in comunione con la voce narrante e i personaggi. Un testo nell’alone della luce soffusa, di una luce notturna e delicata, un testo sussurrato anche se poi tutto ciò che viene scritto da Marco Mazzanti è molto forte.

I ragazzi di carta siamo noi: giovani, uomini, donne che decidono di scrivere la vita sulla propria pelle, vivendola giorno dopo giorno. La pelle diventa carta per le emozioni da accogliere mentre si fa esperienza della vita. E le emozioni scandiscono gli istanti che scorrono col tempo dentro il nostro petto, nel nostro sentire, e finiscono per confluire sui segni che la vita scrive sulla nostra pelle.

Per informazioni e acquisto:
Le Mezzelane Casa Editrice sito http://lemezzelane.altervista.org/ pagina fb https://www.facebook.com/lemezzelane/?fref=ts
Ragazzi di carta pagina fb https://www.facebook.com/Ragazzi-di-carta-1256227714422306/?fref=ts
Marco Mazzanti https://www.facebook.com/profile.php?id=100012744602137&fref=ts

 
1 Commento

Pubblicato da su 29 settembre 2016 in Recensioni

 

Tag: , , , , , , , , ,

“Gli approdi invisibili” di Argia Maina

Gli approdi invisibili

Il piccolo volume di poesie edito (anche in questo caso) dalla ‘round midnight edizioni sembra chiedere al lettore di prenderlo e sfogliarlo, dargli l’opportunità di svelare il prezioso tesoro che contiene. La barca di carta disegnata sulla copertina (da una bravissima Anna Giordano) in balia di onde impazzite di un mare che ha il volto di una donna, ci suggerisce la fragilità e allo stesso tempo la semplicità di poesie che sanno farsi ascoltare e farsi spazio dentro di noi.

In questo nuovo lavoro di Argia Maina, le parole si trasformano in onde e dettano il ritmo del vagare in un mare di versi, seguendo i moti dell’animo, e lasciandosi impazzire da una luna che non è mai nominata ma che si manifesta come un approdo al quale giungere, e dal quale ripartire, dopo aver colmato la mano del palmo di un’altra mano, complice del nostro stesso sentire.
“Partenza”. “Attraverso”. “L’approdo”.
Sono le tre parti in cui è divisa la silloge; tre parole che a leggerle insieme ti danno il senso ultimo dell’intero volume: la destinazione non è mai il fine ultimo, ma a volte un approdo è solo la partenza per un nuovo viaggio.
C’è tanta maturità e tanta consapevolezza in questa voce che racconta e spiega e si offre nuda al destinatario di un messaggio intimo.
La poesia di Argia si conferma carezza per lo spirito; portavoce di un sentimento comune.

Per informazioni e acquisto http://www.roundmidnightedizioni.it/book/gli-approdi-invisibili/

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23 settembre 2016 in Recensioni

 

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: